STUDIO PERITALE CARLO LUIGI CIAPETTI & SERVICONS SRL
ANALISI DI RISCHIO PER IL LEASING
CONSULENZA - CERTIFICAZIONE - CULTURA - FORMAZIONE

 

  1 - Chi siamo           

  2 - Il Rischio Bene   3 - Gli Accordi di Basilea   4 - Il leasing in Italia

   5 - I Servizi per l'istruttoria, il precontenzioso e il contenzioso   6 - Il Convegno annuale e i Seminari applicativi

 

PER IL MASSIMO PROFITTO NON SI DEVE SPERARE NELLA FORTUNA:
E' SOLO CON UNA VERA E COMPLETA
ANALISI DI RISCHIO
CHE SI POSSONO EVITARE LE SOFFERENZE !

 

   1 Chi siamo: operiamo dal 1982 e siamo l'unica struttura specializzata in analisi di rischio per il leasing

Lo Studio Carlo Luigi Ciapetti è uno Studio Peritale la cui attività iniziò nel 1982. Pur lavorando anche per i settori bancario e assicurativo, si specializzò nell'analisi di rischio fornendo servizi di consulenza agli uffici di istruttoria e di contenzioso alle società di leasing. Nel 1997 questa attività è stata ampliata con la costituzione di Servicons, una società fra i Periti dello Studio che opera in outsourcing puro, fornendo risposte già pronte per le funzioni decisorie in base a una parametrizzazione - personalizzata per ciascuna società cliente - delle varie voci di rischio.
In entrambi i casi, i nostri servizi per le società di leasing - illustrati in dettaglio nel successivo punto 5 - sono destinati sia agli uffici d'istruttoria, concernendo l'analisi di rischio sulle richieste di operazioni ricevute dalle proprie reti commerciali o da segnalatori, sia agli uffici preposti al trattamento delle sofferenze creditizie nei settori di precontenzioso e contenzioso, per suggerire le migliori possibilità risolutive nei singoli casi.
Molto sinteticamente, possiamo affermare di essere in Italia gli unici specialisti per eccellenza nel trattamento del
rischio bene nel leasing.

Mediante una valutazione commerciale e/o peritale dei beni strumentali di ogni tipo, forniamo infatti alle società di leasing, tradizionale e/o operativo, tutti i servizi necessari a tenere sotto controllo il
rischio bene di qualsiasi cespite - che sia connesso al suo acquisto, al suo utilizzo o al suo eventuale rimpossessamento e rivendita a terzi - eseguiti secondo metodologie create in base a nostri protocolli esclusivi, costantemente aggiornati, e se del caso parametrizzate secondo quanto predisposto in base alle politiche valutative di ogni singolo nostro cliente.
La visione panoramica dei mercati, che ci viene dall'operare quotidianamente per molte società di leasing e che sarebbe altrimenti impossibile ottenere, ci permette controlli approfonditi e assolutamente connessi all'attualità del momento - cosa di estrema importanza in un periodo come quello che stiamo attraversando, caratterizzato da velocissime mutazioni dei settori operativi e dei loro mercati di riferimento - e ci da modo, grazie a estesi contatti anche con società di leasing non clienti, di apportare un beneficio trasversale all'intero sistema leasing italiano, nel tentativo di limitare al massimo la pericolosità delle sempre più frequenti e fantasiose frodi, in gran parte dovute alle indisponibilità di finanziamenti bancari.
Utilizzando i nostri servizi, le società di leasing possono quindi ottenere una serie di vantaggi di grande efficacia economica:
  a) deliberare rapidamente - stipulando o meno il contratto in base ad una documentata valutazione del rischio operativo;
  b) minimizzare le sofferenze - usando la miglior strategia risultante peritalmente e quindi opponibile in giudizio;
  c) definire il valore reale del patrimonio cespiti - aggiornandolo periodicamente in relazione all'andamento dei mercati dell'usato, o secondari.
Con quest'ultima possibilità è per loro possibile adempiere compiutamente a quanto prescritto dagli
Accordi di Basilea, per il cui rispetto forniamo inoltre un supporto totale di consulenza e validazione, con l'eventuale certificazione dei sistemi IRB adottati.
Impegnati nella mission di rendere più diffusamente estesa la conoscenza del rischio bene, è dal 1990 organizziamo annualmente a questo scopo un Convegno a ciò dedicato e che teniamo specifici Seminari Applicativi, come si può constatare scorrendone l'ormai lungo elenco...

   2 Il Rischio Bene: nel leasing strumentale ogni cespite ha un rischio intrinseco, complesso e variabile
Il rischio bene - così lo definimmo nel 1° Convegno del 1990 - concerne l'insieme dei rischi intrinsecamente attinenti il bene (o i beni) costituente il cespite di un contratto di leasing, strumentale o immobiliare, sia in fase di acquisizione dell'operazione, sia nell'arco della durata contrattuale.
La varietà di questi rischi, non solo economici ma anche civili e penali, è praticamente infinita, anche se concernono principalmente il prezzo del cespite, la sua rivendibilità ed il suo valore negli anni di durata del contratto in base ad una scala di degrado inizialmente ipotizzabile e al momento verificabile, la sua regolarità certificativa amministrativa e/o antinfortunistica eventualmente prescritta dalle normative in vigore, il controllo sulla possibile presenza di malversazioni fraudolente, che vanno dalla semplice truffa al riciclaggio ed all'associazione a delinquere.
Alcuni rischi sono immediatamente accertabili (falsa rappresentazione o inesistenza del bene, sua durata inferiore a quella richiesta nel contratto, prezzo superiore a quello di mercato, ecc.) mentre altri richiedono approfondimenti diretti e trasversali, in alcuni casi con sopralluoghi peritali.
Non raramente, nelle operazioni di leasing di beni strumentali (automezzi, macchine, apparecchiature, strumenti, impianti, ecc.), si riscontra tuttavia la presenza contemporanea di una fraudolenza - esplicita o potenziale - di rischi diversi, assommandosi magari ad un valore reale inferiore al prezzo richiesto anche una violazione degli obblighi di legge, una vita utile limitata dall'uso o dall'obsolescenza, un valore di riscatto in eccesso.
In questo periodo di crisi, le operazioni in vario modo ad elevato rischio bene rappresentano il 36% del totale (primi 9 mesi 2013) !
La valutazione del rischio bene deve assolutamente precedere ogni altra valutazione ed in particolare quella relativa alla solvibilità del conduttore, in quanto ne specifica l'entità dell'affidamento, evitando così perdite certe; fanno ovviamente eccezione quelle conseguenti a fatti imprevedibili, legate alle trasformazioni dei mercati ed alle vicende sociali o personali del conduttore.
L'analisi di rischio delle operazioni di leasing richieste è un'operazione complessa: una metodologia operativa accurata, un'approfondita cultura merceologica, un'estesa conoscenza dei mercati, una disponibilità di referenze affidabili ed una visione panoramica del sistema leasing italiano, ci permettono di essere realmente stakeholder delle società di leasing clienti, messe in grado di offrire ai propri migliori partner - fornitori o conduttori - un plus di assistenza molto importante.

    3 Gli Accordi di Basilea: la regolamentazione europea per tutelare i requisiti patrimoniali e la sicurezza
Per chi non sia del tutto al corrente della collocazione del leasing, forma contrattuale tuttora non prevista dalla legislazione italiana benché sia entrata ormai da mezzo secolo nella prassi corrente della operatività imprenditoriale, queste note possono servire ad una visione più coerente del problema e dell'importanza che ha l'analisi di rischio nell'attività delle società di leasing.
Il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria, organizzazione internazionale istituita dai governatori delle Banche Centrali dei dieci Paesi più industrializzati (G10) alla fine del 1974, opera sotto il patrocinio della Banca dei Regolamenti Internazionali con lo scopo di promuovere la cooperazione fra le Banche Centrali ed altre Agenzie equivalenti allo scopo di perseguire la stabilità monetaria e finanziaria.
Dopo il primo Accordo di Basilea - detto anche Basilea 1 e risalente al 1998 - il Comitato di Basilea pubblicò nel 2004 il documento "The New Basel Capital Accord" - detto anche Basilea 2 - definendo una nuova regolamentazione in materia di requisiti patrimoniali delle banche e quindi dei controlli del rischio ad essi relativi.
L'accordo si articolava su tre pilastri: il primo, in particolare, obbligava le banche a tener conto del rischio operativo (frodi, caduta dei sistemi, ecc.) mediante sistemi di Internal Rating Based approach (IRB), con l'obiettivo di legare il fabbisogno di capitale al rischio sottostante.
Per ottenere l'autorizzazione, i gruppi bancari che ambivano utilizzare i sistemi di IRB dovevano dimostrare di avere utilizzato sistemi di rating che fossero in linea con i requisiti previsti dall'Accordo, con conformità operativa, strumentale e organizzativa.
I nostri servizi di "Valutazione Rischio Bene" sono allineati a queste normative, con parametrizzazioni personalizzate in base alla policy aziendale, aggiornabili e modificabili al variare della stessa.
Nel 2010 entrò poi in vigore Basilea 3, un insieme di provvedimenti approvati dal Comitato di Basilea in conseguenza della crisi finanziaria che si stava protraendo dal 2007/08 con l'intento di perfezionare la regolamentazione prudenziale precedentemente messa in atto e di incrementare l'efficacia dell'azione di vigilanza e la capacità degli intermediari bancari e parabancari di gestire i rischi che assumono.

   4 Il leasing in Italia: la storia di un universo complesso, in continua trasformazione
Nella stessa ottica della nota precedente, potrà servire qualche breve ragguaglio sulla natura del leasing.
Con il termine leasing, derivante dall'inglese to lease che significa affittare, si intende rappresentare la locazione finanziaria, una forma di finanziamento mediante la quale una società di leasing accetta la proposta di un soggetto terzo - azienda pubblica o privata, professionista, ecc. - di acquistare un bene - mobile o immobile - e di concedergliene contrattualmente, come locatore, il diritto di utilizzarlo, come conduttore, dietro il pagamento di un canone periodico per un periodo di tempo prefissato al cui termine il conduttore avrà l'opzione di acquistarlo ad un prezzo di riscatto predeterminato.
In Italia il mondo del leasing - finanziario e operativo - iniziò a comporsi alla fine degli anni '60, componendosi nel tempo e quasi totalmente in un'attività parabancaria, in un alternarsi di scenari e di protagonisti; attualmente il panorama delle società di leasing in Italia è molto vasto e differenziato: esse sono rappresentate dalla Associazione Italiana per il Leasing (AssiLea) che espone nel suo sito un elenco delle associate con tutti i riferimenti necessari alla loro individuazione, oltre a notizie interessanti e informazioni di ogni genere.
Come prima ricordato, in Italia sotto il profilo legislativo non esiste alcuna regolamentazione del contratto di leasing che nelle vertenze giudiziarie viene spesso considerato dai magistrati come riferibile alla categoria dei contratti atipici o delle vendite con patto di riservato dominio.
E' anche questo un rischio da tener sempre ben presente e l'analisi di rischio permette quasi sempre di evitarlo.
Pur se acquistato e pagato dal locatore, il bene è scelto direttamente dal conduttore - che ne tratta il prezzo ed ogni altra opzione con il fornitore e che se ne assume tutti i rischi e le responsabilità per l’uso - ma ci sono delle limitazioni legislative assai importanti e pericolose per il locatore, come quelle civili e penali previste in campo antinfortunistico dagli articoli 23 e 72 del DLgs 81/2008.
   5 I nostri servizi per l'istruttoria, il precontenzioso e contenzioso; l'accertamento peritale
Effettuati ognuno in base a protocolli esecutivi da noi creati e continuamente aggiornati nonché a verifiche approfondite, effettuate attraverso la catena di supporto informativo costituita da una rete di contatti costituita da centinaia di operatori selezionati di ogni comparto operativo - costruttori, commercianti, utilizzatori - in modo da risultare aderenti non a valutazioni storiche ma alle situazioni in atto nei diversi mercati, i nostri servizi concernono principalmente i seguenti settori.
Leasing strumentale - istruttoria (protocolli Ciapetti Standard e/o Servicons Scoring)
- Congruità e/o Sicurezza (Studio Ciapetti) : si verificano le offerte per ottenere l'individuazione esatta del cespite, confermare la sua validità funzionale e commerciale, verificare la congruità del prezzo, ipotizzare il valore di recupero a breve e a termine formulando una ipotetica curva di degrado negli anni di contratto; se richiesto, accertare la conformità alla normativa antinfortunistica nonché agli altri obblighi di Legge di volta in volta applicabili nelle diverse tipologie dello strumentale;
- VRB, VRC (Servicons): si valuta il rischio dell’operazione fornendo, oltre alle analisi di cui sopra ed usando scoring pre-parametrizzati per ciascuna società di leasing richiedente, tutti gli elementi necessari ad una valutazione oggettiva, in base ad un rating di qualità, con note di approfondimento su acquisto, ricollocabilità e adempimenti di sicurezza.
Leasing strumentale - precontenzioso e contenzioso (protocollo Ciapetti Repo e/o Servicons Repo)
- Ok Repo (Studio Ciapetti), VCR (Servicons) : si procede ad una dettagliata analisi informativa sul mercato del momento relativamente al cespite del contratto in sofferenza in modo da poter indirizzare al meglio la strategia di recupero del credito, evidenziando il valore attuale reale di mercato del cespite nonché i suoi costi di asporto e di deposito, fornendo un parere – consultivo o decisorio, come prima ricordato - sulla convenienza di un’azione di recupero;
- VPC (Servicons) : si procede a verifica peritale in loco dei cespiti, costituendi o già costituiti, per determinarne l'esistenza, la legittimità, la conformità, il prezzo - oppure il valore, considerando l'entità di eventuali danni - nonché l'esistenza di situazioni che possano in qualsiasi modo rappresentare un rischio o una fraudolenza già messa in atto;
- Stima, Perizia (Studio Ciapetti) : si rileva peritalmente, se necessario con verifica in loco, il valore di stima del cespite, che sia composto da un solo bene o da più beni anche di diversa tipologia, permettendone così tanto la alienazione in conformità alla regolarità giudiziale, quanto l'ammortamento fiscale in conformità alla procedura applicabile, se del caso asseverando la perizia di risposta.
Leasing operativo - verifica validità proposte (protocollo Servicons Data)
- ARF, ARB (Servicons) : si effettua rispettivamente una verifica del posizionamento sul mercato del fornitore, raccogliendo tutti i dati risultanti o l'ammissibilità commerciale e la congruità del prezzo, con ipotesi di conservazione di valore e relativa scala ipotetica di degrado.

   6 Il Convegno annuale e i Seminari applicativi
GLI STRUMENTI CULTURALI,  IN ATTESA DI UNA RIPRESA

Fu nel 1982 che iniziai ad analizzare il "rischio bene" nel leasing: questa definizione, allora del tutto inesistente nel lessico corrente, identificava complessivamente una cultura che il periodo del successo economico italiano aveva reso del tutto marginale se non addirittura superflua.
Ma la situazione stava cambiando - in Italia e nel mondo, ormai avviato verso la globalizzazione - ed era necessario rinnovare il modus operandi anche del leasing e fu così che nel 1990 decisi di organizzare un Convegno teso a sviluppare la cultura del rischio bene nel leasing.
La definizione fu così recepita dal linguaggio corrente e fu addirittura adottata dalle normative europee, negli Accordi del Comitato di Basilea, oltre che nelle direttive della Banca d'Italia; dopo qualche anno divenne anche materia di  insegnamento accademico in alcune università italiane.
In questi anni di grande trasformazione per la società produttiva italiana, il Convegno annuale servì a colmare una significativa lacuna informativa ed operativa nella prassi operativa quotidiana di questo splendido - anche se talvolta non del tutto compreso - strumento finanziario, via via trattando i tanti temi concernenti i diversi aspetti del rischio bene, dalle innovazioni tecnologiche alle metodologie operative, agli aspetti giuridici e normativi. Parallelamente al Convegno, vennero organizzati dei Seminari Applicativi per gli operatori di settore, trattando i diversi aspetti pratici del "rischio bene", sia nell'istruttoria che nella gestione delle sofferenze, anche sotto il profilo antropologico e psicologico.
La trasformazione del settore - dovuta in vario modo alle crisi verificatesi in ambito economico, finanziario e politico - rese tuttavia necessaria una sosta di questo procedere, fino ad allora ininterrotto, in attesa di un riassetto che riportasse il leasing ad assumere nuovamente il suo ruolo di strumento propositivo e motivante, nel compiersi di una ripresa che non potrà comunque tardare più di tanto.  
Carlo Luigi Ciapetti

Per il programma, le relazioni e le foto del 24° Convegno del 17 Ottobre 2013  cliccare qui...
Per la cronistoria dei Convegni, dei Seminari e delle relazioni disponibili  cliccare qui...

 
Welcome foreign visitor !

 Since 1982, the checking and validation of lease offers is our main job and we are the unique Italian provider of this service.
With our help, both on a professional and on an outsourcing basis, leasing companies protect themselves against property risks and frauds.
In addition, since 1995 we check the conformity of goods to the European safety directives, mandatory by law.
But what are the property risks involved in leasing?
A lease contract involves a variety of property risks and more than one can occur at the same time: a good's price might be higher than its actual value, the dealer might offer out-of-date or out-of-order goods and frauds are always present in the actual market.
Furthermore, a leasing company might be unable to collect and/or resell goods in case of a contract's interruption.
Property risks are often underestimated and this is a dire mistake, considering that most of the losses in the leasing activity are caused by them. About 34% of the offers presents now (2013) some property and fraud risks: in the year 2012 alone we found 721 unacceptable offers !
Our control policy, based on a scoring system strictly connected to a daily markets analysis, certifies the offers on a rating basis, giving our customers a better perspective for their contracts securitization, in full compliance to the Basel's Agreements rules.
We are also providers in strategy evaluation for the minimum losses in unsolved leasing contracts.
In order to make the leasing system clearer, we organise a
yearly convention, open to everyone and with no participation fee.
Thanks for your visit and
write to us if you would like to receive more details about us and what we do!

With best regards
Carlo Luigi Ciapetti

 

© Copyright 1997-2015 Carlo Luigi Ciapetti
Il contenuto di questo sito non può essere utilizzato o riprodotto in alcuna forma, sia stampata che elettronica, senza una preventiva autorizzazione scritta.

Carlo Luigi Ciapetti P.IVA 01519220485 - Servicons S.r.l. P.IVA 04841810486
Viale Morgagni 2/B-2 - 50134 Firenze - Tel 055/4288249  Fax 055/4476600
info@studiociapetti.it
   info@servicons.it
comunicazione prevista dall'art.35, comma 1, del DPR 633/72 nella formulazione di cui all'art.2, del DPR 404/01